Esperto Semalt: quali errori SEO dovresti evitare

Mentre la maggior parte delle persone ha già dimenticato le risoluzioni del nuovo anno, dimenticare le risoluzioni SEO può avere conseguenze disastrose. C'è ancora il numero di errori cruciali che influiscono negativamente sul rendimento SEO. La buona notizia è che non è troppo tardi per reindirizzare i tuoi sforzi e sfruttare al meglio le grandi tecniche SEO.

Il principale responsabile del successo dei clienti di Semalt , Frank Abagnale sottolinea 10 errori SEO che devi evitare per mantenere alte le tue classifiche.

1. Pensare che un contenuto eccellente sia una sostituzione per il SEO

Il marketing dei contenuti è fondamentale e funziona efficacemente insieme al SEO per migliorare le tue classifiche. Tuttavia, alcuni imprenditori ritengono di poter sostituire la SEO con ottimi contenuti, il che è un grande errore. Mentre ci sono molti grandi esempi di contenuti eccellenti che si posizionano in alto senza alcun tentativo di ottimizzazione, questa è di solito l'eccezione ma non la regola.

2. Pensare a contenuti di qualità otterrà collegamenti senza creazione di collegamenti

Esiste sempre la possibilità che un buon contenuto ottenga collegamenti senza alcun tentativo di creazione di collegamenti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la mancata creazione di collegamenti comporterà il 90 percento dei tuoi contenuti in posizione abbandonata sul tuo sito. Secondo lo State of Link Building Survey del 2016, strategie efficaci per la creazione di link includono PR digitale, blog degli ospiti e creazione di contenuti eccellenti in grado di attrarre link.

3. Blog degli ospiti sul sito sbagliato

La pubblicazione degli ospiti è un metodo efficace per creare collegamenti, aumentare i lead e ottenere visibilità. L'unico problema è che pubblicare su un sito sbagliato può danneggiare la reputazione del tuo sito e influenzare le tue classifiche. Per evitare tali problemi, fai sempre la dovuta diligenza per assicurarti che il sito che intendi pubblicare come ospite sia rispettabile, abbinalo alla tua nicchia e pubblica contenuti unici e di alta qualità.

4. Mancata promozione dei tuoi contenuti

Le persone conosceranno i tuoi contenuti solo se li promuovi e li distribuisci. Senza la promozione intenzionale, i tuoi contenuti raccoglieranno solo una manciata di condivisioni o collegamenti sul tuo sito. Secondo uno studio condotto da BuzzSumo e Moz, il 50 percento di tutti i contenuti online che hanno campionato aveva meno del 2 percento di Mi piace o condivisioni di Facebook mentre il 75 percento non aveva link esterni. La spiegazione più probabile di questa triste performance è un fallimento nella distribuzione intenzionale.

5. Tattiche SEO spam

Mentre la maggior parte delle aziende sa abbastanza per evitare di impegnarsi in questa vecchia tattica SEO, alcune aziende lo stanno ancora facendo utilizzando tecniche diverse. Esempi comuni di tecniche di spamming per la creazione di collegamenti includono il pagamento di un collegamento testuale o di un banner pubblicitario su un altro sito senza un collegamento non seguito e la richiesta di una revisione del prodotto con un collegamento al proprio sito Web.

6. Creazione di contenuti brevi

Il più delle volte, i post più lunghi hanno un punteggio più elevato e offrono un'esperienza utente migliore rispetto ai post più brevi, tuttavia, non è anormale che i contenuti brevi abbiano un punteggio elevato. Secondo serpIQ, le pagine nelle prime posizioni tendono ad avere un contenuto più lungo rispetto alle pagine con un posizionamento meno elevato che hanno pagine più brevi. Qui la regola generale è, più a lungo è meglio.

7. Assenza di collegamenti interni

Collegare i tuoi contenuti ad altri post e pagine del tuo sito offre una migliore esperienza utente ed è anche un bene per la SEO. Questa pratica aiuta a distribuire equamente i collegamenti in tutto il sito e migliora le metriche, comprese le visualizzazioni di pagina e il tempo sul sito. Tecniche efficaci di costruzione di link interni includono l'uso di testo di ancoraggio naturale anziché semplicemente utilizzare parole chiave per classificare, collegarsi a contenuti pertinenti e collegamenti a pagine profonde.

8. Concentrarsi sui social media rispetto ai link

Mentre i social media sono uno strumento di marketing dei contenuti altamente efficace, non sostituiscono la creazione di collegamenti autorevoli. I social media non sono necessariamente dannosi per la SEO, ma non hanno molto peso con l'algoritmo di Google.

9. Ricerca e utilizzo di parole chiave inefficaci

Al giorno d'oggi, la ricerca di parole chiave non riguarda solo l'identificazione di frasi e parole chiave popolari a bassa concorrenza. È inoltre necessario utilizzare tali parole chiave in tutti i contenuti in modo strategico. Inoltre, devi utilizzare i termini e le varianti correlati della parola chiave per migliorare il tuo sito. Per efficacia, la ricerca per parole chiave dovrebbe essere utilizzata come strumento di ascolto e classificazione per aiutarti a sviluppare contenuti, soddisfare la domanda dei consumatori e aumentare il tuo potenziale di classifica.

10. Collegamenti interrotti

I collegamenti interrotti non solo infastidiscono gli utenti che visitano il tuo sito, ma hanno anche un impatto negativo sul tuo SEO. Le cause più comuni di collegamenti interrotti includono un cambiamento nella struttura degli URL, contenuti spostati o eliminati e reindirizzamenti errati. Per aiutarti ad annusare i collegamenti interrotti e gestirli in modo efficace, considera l'utilizzo del Controllo collegamenti interrotti di Screaming Frog.